Caricamento Eventi

Un itinerario impegnativo per il dislivello importante ma entusiamante per i paesaggi e i bei percorsi in fuoristrada.

Si parte da Bobbio Pellice (720 m), ultimo paese della omonima valle che confina con la Francia.

Dopo un breve tratto asfaltato e pianeggiante si prende una strada sterrata che presenta pendenze abbordabili con tratti in piano all’interno di un bel bosco. Si superano diverse borgate e, dopo una discesa sconnessa, si deve affronare una dura e stretta salita asfaltata che si sviluppa nella Comba dei Carbonieri e che ci porta al Rifugio Barbara Lowrie (1756 m).

Dopo una meritata pausa si riparte su una strada sterrata molto divertente e super panoramica che percorre a mezzacosta un tratto prativo molto suggestivo. Dopo numerosi tornanti ghiaiosi arriviamo al Barant (2373 m): è il punto più alto della nostra escursione.

Da qui percorriamo una discesa con una serie di tornanti un po’ sconnesse fino al rifugio Willy Jervis (1732 m), ma prima incontriamo il giardino botanico Bruno Peyronel nel quale ci sono numerosi habitat tipici di questa zona. Per raggiungere il rifugio attraversiamo la Conca Glaciale del Pra’. Da qui si può godere di un paesaggio stupendo, con numerose mucche che pascolano indisturbate, e di un ottimo pranzo al rifugio.

La discesa è su strada sterrata verso Villanova, a lato del torrente Pellice che forma cascate e salti coreografici. Si prosegue su strada asfaltata per raggiungere Bobbio.

DIFFICOLTA’

La vera difficoltà di questo E-Bike Tour è il dislivello molto importante, al limite per una batteria da 500 Wh (ma fattibile), un po’ meno a rischio con batterie più potenti ma sempre guidando con grande attenzione.

Infatti, la salita a tratti è molto ripida e, se ci si fa prendere la mano con l’assistenza del motore, il nostro Tour rischia di finire prima del Rifugio Barant. Da lì è quasi tutto discesa e, anche con la batteria finita, si può arrivare agevolmente al Jervis e alle auto.

Per il resto siamo su strade asfaltate secondarie, sterrate abbastanza liscie salvo in brevi tratti e mulattiere abbastanza facili. Bisogna dunque pedalare nel modo giusto e senza fretta, seguendo i consigli delle Guide e utilizzando al meglio la forza muscolare.

Si può fare, abbiamo visto gruppi di allegri pensionati con E-Bike poco performanti arrivare al Barant senza dover spingere. Bisogna solo crederci fino in fondo. La bellezza del paesaggio ripaga ampiamente della fatica!

Lunghezza 36 km.
Dislivello 1.700 mt.

 

PRENOTA IL TUO E-BIKE TOUR

Noleggio E-Bike?

Per partecipare alle nostre attività bisogna iscriversi alla ASD E-BikeTour.net: l’adesione si fa il giorno del primo Tour. È necessaria anche la copia di un certificato di buona salute, come per le palestre.

Il Tour è attivato con un minimo di 6 partecipanti: un messaggio confermerà il Tour e la tua prenotazione.

 

LE QUOTE DI PARTECIPAZIONE PER I SOCI DELLA ASD E-BIKETOUR.NET

  • Tessera Associativa E-BikeTour.net: vale 365 gg. dall’emissione e comprende assicurazione Infortuni e Responsabilità Civile: 15 Euro
  • Partecipazione con la propria E-MTB, guidati da Istruttori e Accompagnatori Nazionali di Mountain Bike certificati: 25 Euro
  • Eventuale noleggio E-Bike, in base alle disponibilità e alle tariffe dei noleggiatori: 50-70 Euro

Le quote non comprendono le spese dell’eventuale pranzo

 

COME MI VESTO? COSA DEVO PORTARE?

Ecco un elenco sicuramente non esaustivo ma che può essere di aiuto come promemoria:

  • Cellulare completamente carico
  • Zainetto confortevole e capiente (meglio se anche con cintura a vita, no monospalla)
  • Abbigliamento comodo, utilizza più strati (vestiti “a cipolla”) in base alle temperature previste, sono da preferire i materiali tecnici traspiranti e una giacca anti vento – pioggia (tipo K-Way)
  • Scarpe da bici, ginnastica o scarponcini da trekking
  • Casco da bici (su richiesta può essere fornito gratuitamente) e guanti da bici (corti e/o lunghi a seconda dei percorsi e delle temperature)
  • Borraccia, bottiglia d’acqua o Camel Back (le E-Bike a noleggio spesso NON sono dotate di porta borraccia);
  • Spuntino leggero (barrette energetiche, cioccolato, frutta secca, …)
  • Eventuale pranzo al sacco: il programma viene confermato qualche giorno prima anche per il pranzo

Se vieni con la tua E-Bike, ricordati di portare almeno una camera d’aria di scorta, anche se hai le ruote tubeless.

 

SEGUI E-BIKETOUR.NET SUI CANALI SOCIAL

Facebook
Instagram
YouTube

Condividi questa storia, scegli la tua piattaforma!